MONFERRATO DOLCETTO doc

BUSIORD

 

VITIGNI: dolcetto

SUPERFICIE ed ESPOSIZIONE: 0,7 Ha con esposizione a Sud/ovest

ETA’ DELLE VIGNE: 50-60 anni

DENSITA’ DELLE VITI: 4400 per Ettaro

VENDEMMIA: Raccolta manuale di grappoli selezionati effettuata verso la metà di settembre

HL DI VINO X ETTARO: 55 hl

NUMERO DI BOTTIGLIE PRODOTTE: 5.000 circa

VINIFICAZIONE e FERMENTAZIONE: La macerazione e la fermentazione avvengono in modo tradizionale in tini di acciaio a temperatura controllata con durata di circa 18/20 giorni. Il vino può effettuare la malolattica

AFFINAMENTO: Affinamento di un anno in acciaio con 10% in legno

DATI ANALITICI: Contenuto alcolico: circa 13,50%Vol; acidità totale: circa 5,40 g/l; Zuccheri residui: circa 2,10g/l; Estratto secco: circa 25,80 g/l; SO2 totale; circa 74 mg/l.

NOTE DEGUSTATIVE: Vino dal colore rosso intenso con netti riflessi violacei. Profumo vinoso, intenso, con bouquet floreale e gradevole. Sapore asciutto di ciliegie con delicata vena amarognola, elegante e pieno di carattere.

CONSIGLI UTILI: Si abbina a piatti a base di carne bianche, pollame nobile e cacciagione, pasta all’uovo. Con una discreta capacità di invecchiamento. Conservare in un luogo privo di luce alla temperatura di 14/16°C e servire in un bicchiere medio ad una temperatura di circa 18/20°C

CURIOSITA’: La parola “Busiord” in dialetto piemontese significa bugiardo, colui che mente. Il nome Dolcetto potrebbe far pensare ad un vino dolce ed invece trattasi di un vino secco. L’idea di questo nome è stata fornita da un cliente, forse non un vero intenditore di vini, il quale dopo aver assaggiato il dolcetto, ci ha ritenuto bugiardi in quanto credeva di assaggiare un vino dolce … ed è da questo aneddoto che è nato il BUSIORD. In realtà il cliente non aveva sbagliato del tutto perché l’uva dolcetto è molto dolce e zuccherina ma quanto si tratta di vino questa caratteristica sparisce completamente.